I commenti sono ovviamente graditi. Per leggerli cliccate sul titolo dell'articolo(post) di vostro interesse. Per scrivere(postare,pubblicare) un commento relativo all'articolo cliccate sulla voce commenti in calce al medesimo. Per un messaggio generico o un saluto al volo firmate il libro degli ospiti (guest book) dove sarete benvenuti. Buona lettura


giovedì 28 febbraio 2008

2° reato… letterario


Sabato 1 marzo alle 18.30, nella “Sala Diamante” dell’ex-vetreria di Pirri-Ca(gliari) presenterò il mio 2/o libro.
Di questo sono molto contento e ciò non è scontato: è senz’altro possibile che altri “artisti” di fronte alla loro 2/a volta ostentino sovrana indifferenza.
Ma una cosa è non farsi trascinare dall’entusiasmo come se si fosse dei pericolosi esaltati; un’altra, dimostrarsi del tutto indifferenti all’occasione di presentare una propria e nuova creazione. Quella è una cosa che non capirò mai.
Infatti, per quanto riguarda me, so che rimarrò sempre una specie di vecchio-bambino, eternamente grato e stupito del fatto che possa succedermi qualcosa di bello.
Già molti anni fa, quando presi in mano la penna per la 1/a volta, capii subito che non serviva per arrotolare gli spaghetti: in effetti, sono sempre stato un tipo geniale.
Poi capii che la penna deve comunicare i nostri sogni & i nostri incubi. Ma tutto ciò può avvenire se non dai niente per scontato: né la scrittura né eventuali pubblicazioni.
Spero che tutti quelli che lo desiderano possano intervenire alla presentazione del mio romanzo Lune a scoppio.
Ho infatti avuto modo di vedere che non solo amici, parenti e familiari ma anche altri hanno apprezzato il mio 1° libro Dante avrebbe lasciato perdere, perciò perché non concedere il bis… certo, a gentile richiesta?
Naturalmente, la mia riconoscenza va anche a chi mi ha conosciuto “via blog.” Per questo, quintali anzi tonnellate di grazie a LF, tecnico superstar nonché paziente ascoltatore di paranoie, non solo informatiche.
Altro, direi galattico ringraziamento a Davide Zedda, editore eroe… poiché non teme di pubblicare le mie “cose.”
Quanto a Silvana, Andrea e Sara, la mia pazza e meravigliosa famiglia, che dire? 10mila “grazie” non rimedieranno al nervosismo ululante che ho inflitto loro mentre lavoravo al libro.
Bè, sarei lietissimo se partecipaste a questa nuova presentazione anche voi… che mi avete seguito sul blog e che considero ormai nuovi amici.
Ed ora basta così o mi commuovo come 1 relitto del 1236.
Attaccate i cavi alle chitarre!
Riempite d’inchiostro i calamai!
Presto, perché presto si andrà in scena

invito

4 commenti:

  1. Che il tuo romanzo abbia tanto successo e sia l'inizio di una lunga serie di pubblicazioni!
    Le nostre mani fremono, stanno incominciando a scaldarsi, si stanno preparando per domani, per poterti applaudire come meriti.
    L'ora sta per scoccare.......... in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  2. Buon inizio giornata caro "vecchio-bambino"!
    Ogni tanto ti ritrovo tra le parole che scrivi nel blog e tra i ricordi stipati nel caotico cassetto delle emozioni più spontanee che abitano la tua astronave che ti sta conducendo magicamente in un'altra avventura letteraria!
    L'ATTESA anche per me è molto GRANDE, la mia emozione affianca la tua (quasi in punta di piedi...), ancora una volta, nel ri-trovarti narratore di un romanzo, il tuo secondo libro.
    Di riflesso vivo la tua fibrillazione che in queti giorni hai inconsapevolmente vestito di autocontrollo e moderato distacco emotivo ....ma poi leggo che tra le tue mura casalinghe , tutto è intriso degli attimi che stanno accompagnando questo tuo nuovo...."parto"!
    In un altro blog amico ho letto un titolo:-"L' Attesa....", accompagnato da immagini molto significative e suggestive....
    Mi sono chiesta cosa rappresenta per me questa tappa affascinante che accompagna determinati momenti della nostra vita e come la vivo; la risposta la ritrovo nelle tue parole caro Riccardo, quando scrivi:-"So che rimarrò sempre una specie di vecchio-bambino, eternamente grato e stupito del fatto che possa succedermi qualcosa di bello", dove praticamente è racchiuso il segreto per gustare e assaporare il dono dell' attesa, la bellezza e la ricompensa gioiosa per aver lottato con tenacia per raggiungere la vetta desiderata!
    Coraggio, stasera ci sarò anch' io a fare il tifo per te e spero che riuscirai a SORRIDERE, nonostante la tensione e la tua antica timidezza e riservatezza del dolce bambino che vive dentro ti te e che non ti ha mai abbandonato!.....
    Un abbraccio forte e...incrociamo le dita....
    (Miriam)

    RispondiElimina
  3. IN UN GIORNO COSI' SPECIALE PER TE E LA TUA FAMIGLIA FAI BENE A SENTIRTI MERITATAMENTE ORGOGLIOSO DELLA TUA PENNA..NON PRESENTI MA UGUALMENTE FELICI PER TUTTI VOI....DALLA TOSCANA
    ALE ELE CATE .....IN ATTESA DI SAPERE COME E' ANDATA E DI LEGGERE IL LIBRO.....BACI

    RispondiElimina
  4. Ciao Riccardo,

    Congratulazioni vivissime per la creazione del tuo secondo libro ch'io sto leggendo avidamente. Un tempo scrissi "Mi nutro di sogni ed i sogni m'aiutano a vivere". Ebbene , il volare richiede sempre volntà e perizia e tu sei in possesso sia dell'una che dell'altra qualità. Ami la libertà, la musica. E nelle pagine di "Lune a scoppio" mi pare d'udire una dolce musica che accompagna noi lettori verso mete luminose, chiare. La poesia che mi è piaciuta moltissimo, da te creata ha per titolo "Gabbiani vagabondi".

    RispondiElimina

.
Al fine di evitare lo spam, I Vostri graditi commenti saranno pubblicati previa autorizzazione da parte dell'amministratore del Blog. Grazie.
.